26 Agosto 2021

Figlia della cenere

Dopo Fiori sopra l’inferno e Ninfa Dormiente, torna il commissario Teresa Battaglia in una storia intrisa di spietatezza e compassione, di crudeltà e lealtà, di menzogna e gentilezza. L’indagine più pericolosa per Teresa, il caso che segna la fine di un’epoca.

«Con Teresa Battaglia, Ilaria Tuti fa il miglior regalo che uno scrittore possa fare ai suoi lettori: qualcuno a cui affezionarsi»Donato Carrisi

«Ilaria Tuti dimostra la sua statura di narratrice che fa sculture e pitture delle vene intense dell’animo umano»Annachiara Sacchi, Corriere della Sera

«Ilaria Tuti sa conquistare e mantenere alta l’attenzione dei lettori»Claudia Morgoglione, Robinson

Dopo Fiori sopra l’inferno e Ninfa Dormiente, torna il commissario Teresa Battaglia in una storia intrisa di spietatezza e compassione, di crudeltà e lealtà, di menzogna e gentilezza. L’indagine più pericolosa per Teresa, il caso che segna la fine di un’epoca.

«Con Teresa Battaglia, Ilaria Tuti fa il miglior regalo che uno scrittore possa fare ai suoi lettori: qualcuno a cui affezionarsi»Donato Carrisi

«Ilaria Tuti dimostra la sua statura di narratrice che fa sculture e pitture delle vene intense dell’animo umano»Annachiara Sacchi, Corriere della Sera

«Ilaria Tuti sa conquistare e mantenere alta l’attenzione dei lettori»Claudia Morgoglione, Robinson

«Una scrittura preziosa ed evocativa»Stefania Auci

«La mia è una storia antica, scritta nelle ossa. Sono antiche le ceneri di cui sono figlia, ceneri da cui, troppe volte, sono rinata. E a tratti è un sollievo sapere che prima o poi la mia mente mi tradirà, che i ricordi sembreranno illusioni, racconti appartenenti a qualcun altro e non a me. È quasi un sollievo sapere che è giunto il momento di darmi una risposta, e darla soprattutto a chi ne ha più bisogno. Perché i miei giorni da commissario stanno per terminare. Eppure, nessun sollievo mi è concesso. Oggi il presente torna a scivolare verso il passato, come un piano inclinato che mi costringe a rotolare dentro un buco nero. Oggi capirò di dovere a me stessa, alla mia squadra, un ultimo atto, un ultimo scontro con la ferocia della verità. Perché oggi ascolterò un assassino, e l’assassino parlerà di me.»

Ultimi articoli

Iniziative 31 Dicembre 2021

Le Cinquecentine – Tesori Nascosti in Biblioteca a Terlizzi

La storia delle Cinquecentine aspetta di essere letta.

Notizie 21 Dicembre 2021

Bando Servizio Civile 2021

Servizio Civile Universale anche a Terlizzi. Progetto “Fior di Cultura”.

Iniziative 15 Ottobre 2021

NUOVI ARRIVI

torna all'inizio del contenuto